fbpx
Skip links

Energia Elettrica e Gas: Attenzione ai venditori di Fumo

La totale liberalizzazione del mercato elettrico è ormai alle porte e nessuno avrà più scuse per sottrarsi alla scelta del nuovo fornitore di energia. Si è già detto che l’informazione dell’utente finale è una condizione imprescindibile da questa scelta: i canali sono tanti, ma è necessario sapere riconoscere le fonti. Diverse aziende si sono adattate a questa necessità offrendo il proprio know-how.

Nel precedente articolo ho specificato le caratteristiche principali che un business che si occupi di energia elettrica deve possedere per essere degno di fiducia da parte del consumatore (Leggi qui L’articolo): dimensioni ridotte per una maggiore attenzione al cliente, presenza online dove può offrire non solo i propri servizi, ma anche interfacciarsi tramite articoli e blog con gli utenti, recensioni disponibili da parte di coloro che hanno già usufruito delle attività dell’azienda, consulenti preparati e a disposizione per la risoluzione dei problemi, tecniche di approccio al cliente non invasive per “fare numeri” (ad esempio telefonate e citofonate a sorpresa), ma volte a far conoscere in modo trasparente l’operato e i risultati ottenuti.

Fin qui tutto bene, ma quante volte ci è capitato di trovarci di fronte ad un consulente e chiederci “ma la persona che ho di fronte è davvero un professionista o vuole solo la mia firma?”.

Innanzitutto è necessario sapere per quale azienda questo commerciale sta lavorando, cioè soddisfa le condizioni sopra elencate? Un’azienda seria e competente è facilmente reperibile online e sulla propria pagina presenta recensioni (sia positive che negative) da parte dei propri cliente. Una recensione negativa non è di per sé una macchia di demerito: un business competente fa tesoro delle recensioni negative per migliorarsi, ma è ovvio che se queste sono la presenza maggiore allora è meglio farsi qualche domanda.

Per esempio, se leggi le recensioni di EnergetiKa, puoi scoprire che il 69,5% dei clienti ci consigli a colleghi e amici.

Un altro elemento distintivo è la chiarezza del linguaggio del consulente che avete di fronte. Come diceva Einstein “non hai veramente capito qualcosa finché non riesci a spiegarlo a tua nonna”. Questo significa che un agente competente è in grado di utilizzare un linguaggio semplice e diretto per comunicare con un “profano” dell’energia: il suo obiettivo è quello di permettere la maggiore comprensione possibile della sua offerta, non quello di rendere l’argomento complesso per passare come risolutore di un enigma impossibile.

Un consulente degno di tale nome non cerca di vendere a qualunque costo, ma risponde ad un’esigenza, risolve un problema della persona che si trova di fronte. Per questo potete facilmente riconoscere un vero professionista dal fatto che vi porrà un sacco di domande sulla vostra fornitura e le vostre esigenze e vi chiederà di analizzare un bolletta (non quelle analisi su due piedi, ma vi farà un preventivo di spesa che richiederà del tempo). Quando vi propone un’offerta, un professionista specifica sempre e comunque se tale prezzo comprende tutto l’insieme di costi (materia prima, oneri, accise, ecc.), cosa che molto spesso, invece, non accade con altri venditori: viene presentato il solo costo della materia prima, risultando così più basso a prima vista, ma in bolletta lievita come una torta in forno all’aggiunta del resto dei costi.

Parlando di prezzi arriviamo ad un’altra caratteristica fondamentale che distingue un esperto del settore rispetto che un venditore da quattro soldi: il primo risponde ad un’esigenza, il secondo gioca solo ed esclusivamente al ribasso. Questo significa che l’unica leva del venditore di coriandoli è il prezzo competitivo e il risparmio (vero o più spesso no) in bolletta, mentre la competenza del professionista analizza tutto un insieme di variabili per offrire un servizio di qualità e senza sorprese sgradite al proprio cliente.

Per tale ragione l’esperto sarà sempre a disposizione sia telefonicamente che tramite altri canali: la cura del cliente soprattutto dopo la firma del contratto è una caratteristica fondamentale, perché chi offre un ottimo servizio ci tiene che l’esperienza del proprio cliente sia sempre al top. Discorso diverso è per chi esperto non è: in quel caso dopo la firma scappa.

Purtroppo la presenza dei venditori di fumo è piuttosto alta, ma lo è anche quella dei professionisti che si impegnano nel proprio lavoro per offrire un servizio impeccabile. Utilizzando questi accorgimenti avrete i mezzi per valutare chi avete di fronte. 

 

Manuel Flaugnacco

 

PS. Se vuoi ricevere una consulenza professionale, ti basta richiedere anche tu un Check-Up Gratuito delle tue Bollette Aziendali

Leave a comment

Rimani aggiornato sulle ultime novità di EnergetiKa!