fbpx
Skip links

[COVID 19] Arera proroga il blocco dei distacchi per morosità di luce e gas

[Articolo in continuo aggiornamento]

[Ultimo Aggiornamento: 13 Aprile 2020]

 

Assieme alla proroga dell’ultimo decreto governativo, in cui veniva prolungata la validità delle misure restrittive per l’emergenza Coronavirus, l’Arera ha deciso di seguire le stesse tempistiche e ha prorogato il blocco per morosità fino al 03 Maggio.

 

Cosa significa, che posso non pagare la bolletta?

Assolutamente no. Significa che tutte le pratiche per morosità e quindi distacco della fornitura dei clienti inadempienti, sono state posticipate a dopo il 03 Maggio.

Questo significa che i clienti che non hanno pagato le bollette e sono morosi, non si vedono staccato la fornitura di energia e gas (per il momento). Le pratiche sono bloccate almeno fino al 03 Maggio. Successivamente i fornitori dovranno studiare un piano di rientro con i clienti per saldare tutti gli arretrati dovuti. Per questo stanno già elaborando un piano di rateizzazione delle bollette per agevolare gli utenti a coprire i debiti con il proprio fornitore.

 

Riguarda tutti questa delibera?

Rimane in vigore quanto già stabilito dalla precedente delibera dell’Arera che specificava che gli utenti soggetti al blocco delle pratiche per morosità sono:

 

  • Energia Elettrica: Tutti i clienti domestici e non forniti in Bassa Tensione
  • Gas: Tutti i clienti domestici e non con consumi inferiori a 200.000 smc/anno

 

Inoltre, c’è l’obbligo di rialimentare le forniture di energia elettrica e gas eventualmente sospese dal 10 marzo 2020.

 

Cosa succederà dopo il 03 maggio?

Dopo tale termine (salvo ulteriori proroghe), il fornitore che intende disalimentare la fornitura del cliente moroso deve riavviare la relativa procedura di sospensione. Quindi, dal 04 maggio potranno ripartire le pratiche per il distacco delle forniture dei clienti morosi che, ricordiamo, solitamente ci impiegano circa 40 giorni dall’inizio della pratica all’effettivo distacco.

Tuttavia, sarà cura del fornitore concordare un piano di rateizzazione per saldare le morosità accumulate durante il periodo di blocco ed evitare così di dover disalimentare la fornitura.

 

Consigli Utili

Noi di EnergetiKa, inoltre, consigliamo a tutti gli utenti di comunicare il proprio indirizzo email al proprio gestore, in modo che possa ricevere la bolletta in formato digitale, evitando possibili ritardi delle poste causati dall’emergenza Coronavirus. Non solo, per evitare inutili spostamenti e di intasare gli sportelli delle Poste, è consigliabile attivare il pagamento automatico delle bollette direttamente su conto corrente bancario o postale. Così si ha la certezza matematica di avere le bollette e i pagamenti sempre sotto controllo.

 

– Manuel Flaugnacco –

Leave a comment

Rimani aggiornato sulle ultime novità di EnergetiKa!